Most popular

Su cosa si paga Enasarco?

Su cosa si paga Enasarco?

Il contributo Enasarco è un importo pagato da agenti di commercio e rappresentanti come percentuale delle provvigioni maturate. Questo importo deve essere inserito nel modello di fattura e sottratto dall’imponibile.

Quanto è la ritenuta Enasarco?

8,50%
Si rammenta che tale aliquota viene a gravare in pari misura del 50% sull’agente e sulla casa mandante, con la conseguenza che, in sede di addebito delle provvigioni sulla fattura dell’agente dovrà essere detratta la percentuale dell’8,50% (corrispondente al 50% della nuova misura del 17,00%).

Come versare all Enasarco?

Per il versamento, il preponente potrà scegliere tra: bollettino bancario MAV (pagamento standard e automatico proposto dal sistema) oppure addebito su c/c bancario (mandato SEPA).

Come chiudere mandato Enasarco?

La chiusura della posizione Enasarco deve essere fatta mediante comunicazione dell’agenzia mandante entro 30 giorni dalla fine del rapporto. In caso di comunicazione in ritardo od omessa, è prevista una sanzione di 250 euro.

Chi paga il contributo Enasarco?

La differenza tra l’entità dei contributi e l’importo minimale da versare è a totale carico della ditta mandante.

Chi paga l Enasarco paga anche l’INPS?

Gli agenti e i rappresentanti di commercio sono, infatti, obbligati al versamento contributivo Inps7 e al versamento contributivo Enasarco con l’unica differenza che il versamento all’Inps viene effettuato dall’agente mentre i contributi Enasarco devono essere versati dal mandante.

Come si calcolano le provvigioni Enasarco?

L’Ente Nazionale Assistenza Agenti e Rappresentanti di Commercio (ENAsARCo), eroga agli agenti di commercio (soggetti riconducibili alle fattispecie di cui agli artt….Gli aumenti previsti.

Anno % Complessiva % Carico Agente
2020 17,00% 8,5%
2019 16,50% 8,25%
2018 16,00% 8%
2017 15,55% 7,775%

Quanti anni di contributi servono per la pensione Enasarco?

67 anni
La pensione di vecchiaia ENASARCO, a partire dal 2019, non sarà più conseguibile se non al raggiungimento dei 67 anni e con almeno 20 anni di contribuzione, a patto che la somma tra gli anni compiuti di età anagrafica e di anzianità contributiva risulti almeno pari a quota 92.

Quando non si paga Enasarco?

Quando è dovuto il minimale? Il minimale è dovuto se l’agente, nel corso dell’anno, ha maturato delle provvigioni. Se il rapporto di agenzia è del tutto improduttivo, nell’anno solare, il minimale non è dovuto.

Quando è dovuto il contributo Enasarco?

Quando è dovuto il contributo Enasarco (previdenziale o assistenziale)? Il contributo è dovuto nel momento in cui matura il diritto alla provvigione, indipendentemente da quando verrà pagata all’agente e/o fatturata dall’agente.

Come recedere da un contratto di agenzia?

Per annullare l’incarico di agenzia, devi inviare apposita comunicazione (meglio se con raccomandata A/R). In questo caso non serve comunicare il motivo della scelta. Se il mandato è oggetto di rinnovo automatico, la disdetta dovrai darla almeno entro due settimane prima del rinnovo.

Come si liquida il Firr direttamente all agente?

La liquidazione del FIRR può essere effettuata tramite accredito sul conto corrente dell’agente, tramite assegno di traenza oppure andando a ritirare la somma direttamente presso la Banca Nazionale del Lavoro. Si precisa che l’importo che viene liquidato è al netto delle ritenute fiscali.